scudo ANNV Associazione Nazionale Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana-Nastro Verde
scudo ANNV Associazione Nazionale Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana-Nastro Verde
Giovedì 17 Ottobre 2019
Raffaele CACCAVALE

Gen. C. A. EI Raffaele CACCAVALE (1906-1975)

(dal 18 febbraio 1971 al 14 luglio 1974)

Già Comandante del V Corpo d’Armata, della Scuola di Guerra di Civitavecchia e della SETAF di Verona, della Divisione “Granatieri di Sardegna” e del 157º Reggimento Fanteria. Reduce di guerra, era stato decorato della Medaglia d’Argento al Valor Militare. Insignito di diverse altre decorazioni ed onorificenze, era Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Nominato Presidente Onorario del “Nastro Verde”.


Alberto CUOMO

C. Amm. MM Alberto CUOMO (1911-1984)

(dal 15 luglio 1974 al 18 giugno 1983)

Già Capo del Personale della Marina Militare, reduce con 5 campagne guerra, decorato di 3 Medaglie di Bronzo e 2 Croci al Valor Militare. Cavaliere della Corona gli è stata poi concessa l’onorificenza di Ufficiale all’Ordine del Merito della Repubblica Italiana.


Carlo LA VALLE

Amm Sq. MM Carlo LA VALLE (1915-1986)

(dal 19 giugno 1983 al 31 gennaio 1987)

Reduce di guerra, Medaglia d’Argento al Valor Militare, Ufficiale O.M.R.I., anch’egli di grande personalità. Il suo ultimo incarico era stato quello di Capo del Personale della Marina Militare, dalla quale era stato posto in congedo nel 1979.


Ignazio MILILLO

Gen. C.A. CC Ignazio MILILLO (1914-2004)

(dal 1º febbraio 1987 al 10 ottobre 1997)

Reduce di guerra, Ufficiale di grande levatura e molto noto per conseguito numerosi successi nella lotta contro la mafia, tra cui l’arresto di Luciano Liggio. Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Equestre del San Sepolcro, Grand’Ufficiale O.M.R.I., Grand’Ufficiale dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, Commendatore dell’Ordine di San Gregorio Magno, Ufficiale con spade dell’Ordine al Merito Militense, una Promozione per merito di guerra, una Croce di guerra al Valor Militare e diverse altre decorazioni. Inoltre era stato nominato “Cittadino onorario” di Corleone. Aveva concluso la sua carriera in Sicilia dov’era nato, dopo essere stato Comandante della Legione Carabinieri di Chieti.


Luigi FEDERICI

Gen. C. A. CC Luigi FEDERICI (cl. 1934)

(dal 11 ottobre 1997 al 13 marzo 2013)

Già Capo di S.M. del Corpo d’Armata Alpino, Comandante della Brigata Alpina Julia, Ispettore Logistico dell’Esercito, Sottocapo di S.M. dell’Esercito e Comandante del IV Corpo d’Armata. Dal 1993 al 1997 è stato Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri. Insignito di diverse decorazioni ed onorificenze, tra cui la Croce d’Argento al Valore dell’Esercito e Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica.


Nando Romeo ANIBALLI

Gen. Div. CC Nando Romeo ANIBALLI (cl. 1938)

(dal 14 marzo 2013 al 14 marzo 2019)

Già Comandante dei Reparti Operativi di Brescia e Vicenza e del Gruppo Carabinieri di Vicenza.
Presidente di Sezione, Coordinatore Provinciale ed Ispettore Regionale per il Veneto dell’Associazione Nazionale Carabinieri dal 2000 al 2015.
Nel 2003 ha istituito la Sezione “Nastro Verde” del Veneto, assumendone poi la Presidenza ed affiancando successivamente e contestualmente il Presidente Nazionale Gen. Federici come Vicepresidente Nazionale Vicario sino al 2013, quando gli subentrò.
Grand’Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Commendatore dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro.
Insignito di altre decorazioni ed onorificenze, gli è stato conferito l’Attestato di Pubblica Benemerenza dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, la Cittadinanza Onoraria dal Comune di Pastrengo (VR).

 


07 Presid Naz de Biase

Amm. Div. Francesco Maria de BIASE (cl. 1954)

(dal 15 marzo 2018 - in carica)

Dopo aver frequentato l’Accademia Navale negli anni 1973-1977 e conseguita la laurea in scienze marittime e navali, è stato imbarcato sui sommergibili per 14 anni consecutivi, assumendo incarichi via via crescenti, fino a diventare comandante. Ha assunto questo incarico su tre sommergibili diversi per ben quattro anni. Passato ad essere responsabile del reparto addestramento dei sommergibilisti, presso il centro di addestramento aeronavale di Taranto, con il grado di Capitano di Fregata ha comandato la fregata Grecale. Da Capitano di Vascello ha comandato l’incrociatore lanciamissili portaeromobili Vittorio Veneto che nel periodo estivo imbarcava gli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale, per la campagna addestrativa. Ha navigato verso il sudest asiatico fino ad Hong Kong nel 1999 e in sud America in Cile-Perù-Equador-Colombia-Panama ecc. nel 2000. Tornato a Roma, nel 2002 iniziava un percorso di volontariato nell’ambito dell'Associazione Santi Pietro e Paolo, una realtà associativa della Città del Vaticano, al servizio del Santo Padre. Nel corso dei successivi due anni di formazione religiosa e culturale, ha prestato servizio presso il "Dono di Maria", una struttura voluta da San Giovanni Paolo II per accogliere donne in condizioni di disagio. Promosso Ammiraglio, nel 2004 ha assunto il comando delle Forze di Pattugliamento Marittimo basato ad Augusta (Siracusa), dove fra sessioni di scuola comando, contrasto all’immigrazione clandestina, vigilanza pesca, cooperazione con le marine del nord Africa e marine adriatiche, ha trascorso un intenso anno di splendide soddisfazioni. Nel 2005, rientrato dalla Sicilia, ha iniziato il servizio volontario nella Basilica di San Pietro, espletando il servizio di accoglienza e sorveglianza dei pellegrini in visita alla Basilica. Tale servizio, ancora in atto, ha subito un forte incremento di impegno con l’inizio dell’anno giubilare della misericordia. Fra gli incarichi di Stato Maggiore, è stato responsabile di gestire il processo di contrazione organica che ha investito le forze armate nel 2002-2003, di offrire una destinazione di impiego coerente con i propri desiderata a circa 35.000 sottufficiali e militari di truppa della Marina, in un periodo di forte riduzione delle disponibilità finanziarie, negli anni dal 2005 al 2007. Negli anni dal 2008 al 2011 è stato assegnato all’Ambasciata di Italia a Londra, quale Addetto Difesa e consigliere militare dell’ambasciatore e, rientrato in Patria, ha svolto l’incarico di presidente della commissione di avanzamento dei sottufficiali e truppa. Nel 2012 assumeva l’incarico di Comandante Militare Marittimo Autonomo della Capitale che ha conservato fino al 2014 quando, al compimento di 60 anni di età, veniva posto in congedo.
 
Entrato nell’Associazione Nastro Verde nel 2014, è stato eletto presidente del collegio nazionale dei revisori dei conti. Nello stesso anno è stato nominato commissario straordinario per la sezione di Roma e Lazio. Nel 2015 è stato eletto presidente della stessa sezione e coordinatore dell’Italia centrale.